Storia #45:

Ero in metropolitana, avrò avuto 18/19 anni, quando sul vagone pieno sento chiaramente il membro di un passeggero strusciarsi contro di me, sul davanti. Lo guardo, mi guarda e sorride. Mi sposto ma lo sento ancora. La cosa peggiore di quel momento è stata provare vergogna al pensiero di urlare o insultarlo ad alta voce, perchè nella mia testa quella sbagliata ero io.

Storia #44:

Diciamo che avrei tanto da raccontare su tutto quello che mi ha fatto il mio ex ragazzo: dai ricatti alla coercizione sessuale ma mi focalizzerò su una cosa che mi ha traumatizzata tantissimo e che mai mi sarei aspettata che accadesse proprio a me…continua a leggere

Storia #43:

Un corpo sconosciuto addosso al mio, di peso, io non avevo forza di reagire ma ero cosciente, i miei occhi e il mio corpo ricordano tutto. Tutti i miei “NO” sono stati vani, ho subito, sentendomi impotente. Ricordo le mie lacrime, il dolore, le mie grida che non uscivano, il mio corpo irrigidito dallo schifo, dalla paura… continua a leggere

Storia #42:

Due anni dopo ,mi porto con me un sacco di brutti pensieri,sogni ,e attacchi di panico ingestibili, imprevedibili , 1 anno nove mesi e 10 giorni di condanna e lui vive libero la sua vita…continua a leggere

Storia #41:

Mi fa fatica raccontarlo dopo 6 anni perché ancora non mi perdono del tutto per non aver saputo esprimere la mia rabbia in quel momento, per non aver riconosciuto i miei diritti e poi per essermi trattata per tanti anni come se fosse quello che merito non essendo in grado di farmi valere e non essendo abile nel chiarire i miei confini… continua a leggere

Storia #40:

Il danno vero è che non l’ho odiato se non per qualche istante, poi sono tornata, poi l’ho odiato ancora, evidentemente c’è qualche problema qui. I discorsi mi rimangono in testa ma lentamente la mia mente cancella parti, come a proteggersi… continua a leggere

Storia #39:

Guardandoci inizio’ a toccarsi. Sul momento, ingenue e piccole che eravamo, pensavamo si stesse grattando e iniziammo a ridere. Finché, non iniziò a toccarsi sempre di più fino ad uscire il suo pene. Mi viene il disgusto ora a pensarci. Mi fa salire il vomito e mi da una sensazione di sconfitta nei confronti del genere umano. Continuò a toccarsi finché non scendemmo dal bus… continua a leggere

Storia #38:

Avevo 13 anni e stavo tornando dal mare con mia madre. Mentre camminavamo per strada, un gruppo di uomini di 30/40 anni ha cominciato a fischiare e invitare ad avvicinarci… continua a leggere

Storia #37

Ho 17 anni, e non mi ricordo neanche un quarto delle volte in cui sono stata oggettificata, discriminata, fischiata, non mi ricordo quante persone si sono avvicinate a me ansimando, e non so quante persone mi hanno seguito sotto casa costringendomi ad avere paura di uscire per giorni… continua a leggere

Storia #36:

 Il ragazzo che mi ha violentata sarà pure uno stronzo infame, ma devo riconoscerglielo: ha compiuto il cosiddetto “stupro perfetto”. Ed io non potrò mai denunciare….continua a leggere

Storia #35:

Lui mi ha preso la mano e ha provato a mettersela sulle sue parti intime. Al mio rifiuto ha insistito diverse volte, nonostante io rifiutassi semprecontinua a leggere

Storia #34:

Vecchi e meno vecchi che mi palpavano il culo o le gambe con le mani, oppure quando la situazione “lo permetteva” appoggiavano e strusciavano il loro cazzo dietro o davanti….continua a leggere

Storia #33:

Mi sono dunque allontanata nuovamente, ed è ricominciato ancora più forte di prima lo stalking, ricevendo per sette mesi ogni giorno suoi messaggi a cui non rispondevo. Alla fine, estenuata, l’ho dovuto bloccare su ogni social… read more

Storia #32:

Sentiva di potermi trattare in questo modo perché ero una donna e come sua fidanzata aveva il dovere di servirlo e fare esattamente come voleva lui. Era colpa mia se lui mi tradiva più volte e mi picchiava perché non avevo soddisfatto i suoi bisogni di uomo (come dicevano i suoi amici “un uomo ha dei bisogni”)….read more

Storia #31:

Ricordo bene però quello che è successo una di quelle notti. Non ho idea di che ore fossero, se mi ero appena addormentata o se fosse notte fonda, ma non ha importanza. Ricordo di essermi svegliata perché c’era qualcosa, qualcuno, che mi stava toccando….continua a leggere

Storia #30:

Più tardi quella stessa sera provai la cocaina anche io per la prima volta, non mi costrinse in nessun modo a farlo. Per circa sei mesi non successe più, ma il nostro rapporto stava cambiando: lui si arrabbiava spesso, e io cominciavo a voler fare sesso con lui sempre di meno…continua a leggere 

Storia #29:

Mi ha lasciato dei lividi sul petto e l’impronta della sua mano sulla parte bassa della schiena quando la schiacciava. Mi chiedeva se “volevo” e io dicevo di no, ma nel momento in cui dicevo qualcosa, lui mi prendeva in braccio o mi faceva scivolare sul letto e mi toglieva i pantaloni, mettendosi dentro di me. Ho detto di sì quando era già dentro di me perché ero terrorizzata da lui.read more 

Storia #28:

Circa sei/sette anni fa mi ero messa insieme da poco al mio migliore amico (che conoscevo da circa 11 anni) di quel tempo, era dolce, simpatico, divertente e stavamo molto bene insieme, era evidente però che non eravamo soltanto più amici, e così una sera, ci siamo baciati e ci siamo messi insieme; mai avrei pensato che quella persona così dolce e simpatica, mi avrebbe causato così tanti problemi psicologici in futuro… continua a leggere

Storia #27:

Diceva di amarmi e che voleva essere lui a sverginarmi perché affermava che in tal caso sarei stata in grado di dire alla gente che l’avevo persa con il mio ragazzo con qualcuno che mi amava, ma lo stupro e i lividi dicevano il contrario….read more

Storia #26:

Forse se non avessi cercato di impedirgli di andarsene ubriaco… allora non sarei stata sbattuta contro il muro. Forse se solo avessi detto di si’… allora non mi avrebbe insultata. Forse se avessi smesso di mangiare per perdere il peso dopo aver partorito….allora forse sarei stata amata di più!…read more

Storia #25:

Ha aspettato che mi addormentassi per iniziare a toccarmi! Per fortuna mi sono svegliata perché ho sentito le sue mani su tutto il mio corpo, non voglio sapere cosa sarebbe successo se ci fosse voluto più tempo prima che mi svegliassi.
Più tardi mi ha ammesso in faccia che sapeva che non lo volevo, ma che pensava che fosse più importante che lui lo volesse…. read more

Storia #24:

Mi ha fatto venire da vomitare, avrei dovuto volerlo, giusto? Mi ha detto che mi amava e ogni volta che succedeva l’unica risposta che ho mai avuto è stata “Voglio mostrarti quanto ci tengo a te”. Stronzate…. read more 

Storia #23:

Stavo tornando a casa dopo una cena con una mia amica e decisi di fermarmi a mettere benzina sulla statale. Sono scesa dalla macchina e mentre facevo benzina un uomo mi ha aggredita alle spalle. Mi ha immobilizzato, picchiato e strappato la maglietta….continua a leggere

Story #22:

Una sera, però, mio cugino mi disse di andare nel suo letto e iniziò a toccarmi in tutte le mie zone private. Non avevo idea di cosa stesse succedendo, quindi gli ho permesso di continuare… read more

Storia #21:

Il giorno dopo l’ho detto a mia madre e ho continuato a ripetere “Non sono arrabbiata con lui” perché avevo paura. Poco dopo abbiamo scoperto che mia sorella maggiore era stata abusata da lui e così molti dei miei cugini. Ho una famiglia numerosa, quindi c’erano circa altri 7 cugini che avevano subito la stessa cosa o peggio. Sono stata la prima a parlarneread more

Storia #20:

Arrivati a casa ci siamo messi sul divano a vedere un film e dopo un po lui ha provato a baciarmi, lo so che può sembrare una giustificazione banale ma io ero decisamente ubriaca e li per li mi lasciai andare. Dopo di che lui provo ad andare oltre e quando finalmente capii cosa stava succedendo e che non era assolutamente quello che volevo, gli dissi di fermarsi. Inutile dire che non si fermò… continua a leggere

Storia #19:

Ero minorenne e non mi sentivo sicura a guidare, quindi non avevo un modo per tornare a casa. Uno dei suoi amici stava seduto sul divano e si rifiutava di guardarmi negli occhi. Il ragazzo è tornato giù e mi ha afferrato il polso, il suo amico ha distolto lo sguardo…. read more

Storia #18:

Anche se ha finito per trasferirsi l’anno scorso e non mi ha più toccato da allora, ero così terrorizzata che mi rifiutavo di lasciare la mia stanza per qualsiasi cosa che non fosse la scuola, mi rifiutavo di camminare da qualsiasi parte da sola ed ero e sono ancora adesso terrorizzata di vivere la mia vita….read more

Storia #17:

Ha insistito che dormissi nella sua stanza, nel suo letto. I genitori stavano dormendo e io ero stanca, non volevo fare una scenata quindi sono rimasta nella sua stanza. Andai a letto cercando di sdraiarmi il più vicino possibile al bordo. Ha iniziato a fare il viscido. read more

Storia #16:

Continuavo a sentire una strana pressione sulla mia schiena e strani movimenti sul sedile dello scooter. All’inizio ho pensato che forse non riusciva ad entrare nel sedile dello scooter, così mi sono spostata un po’ in avanti, per fargli spazio, ma continuavo a sentirlo muoversi e più mi spostavo in avanti, più lo faceva anche lui. .read more

Storia #15:

Non capimmo perché fosse di nuovo lì, quando lo guardammo più attentamente vedemmo che i suoi pantaloni erano sbottonati e si stava toccando. Abbiamo iniziato subito a correre e siamo entrati nel negozio locale più vicino per nasconderci da lui..read more

Storia #14:

Le settimane successive diventò una persona che mai mi sarei aspettata di trovarmi vicino; diventò arrogante, davanti a me guardava le altre, la sera tardi, dopo una festa in centro mi lasciò da sola a prendere la metro mentre lui se ne andò con i suoi amici in giro a divertirsi. Era diventato un incubo…. read more

Storia #13:

 Non ho ancora alcun ricordo di ciò che è successo prima di trovarmi in una stanza chiusa a chiave con 3 ragazzi, che a turno mi violentavano, a volte 2 alla volta, non ho mai provato un dolore simile, non solo fisico, ma mentale ed emotivo…. read more

Storia #12:

Ero nuova alle feste e non sapevo di non posare il mio drink… che è esattamente quello che ho fatto per andare in bagno e sono tornata e l’ho bevuto… ma qualcuno l’aveva corretto. quella notte sono stata violentata. .. read more

Storia #11:

Qualcosa mi ha cambiato, qualcosa di veramente brutto che è successo.Dopo essere state abusate sessualmente, le ragazze di solito non vogliono più attirare l’attenzione su di sé. Per me era diverso, non mi importava affatto. Il mio ragazzo mi ha tolto qualcosa, la mia innocenza. Il sesso è diventato privo di significato e dato che non aveva più importanza volevo solo divertirmi. read more

Storia #10:

Ho detto un sacco di volte che ero stanca e arrabbiata con lui e che non era un buon momento per fare qualcosa. Ho detto direttamente “NO” ma lui non mi ha ascoltato. Ha messo il suo corpo sul mio e senza alcun preavviso ha iniziato a togliermi la gonna. Non ho potuto fare nulla oltre a pregarlo di fermarsi e lasciarmi andare … ma non l’ha fatto….read more

Storia #9:

È finita come è cominciata: con le sue mani avvolte attorno alla mia gola. Non ho mai pensato che mi avrebbe fatto del male, e quando ha lasciato che le sue mani toccassero il mio collo la prima notte nella mia camera da letto, l’ho liquidato come una normale espressione sessuale….read more

Storia #8:

Quando il pub stava per chiudere qualcuno mi ha afferrato il culo. Mi sono girato e ho visto un gruppo di uomini. Nessuno voleva ammettere che era stato lui. Dopo, per strada, uno di loro è venuto da me e mi ha detto che era un suo diritto legale toccarmi il culo. Inutile ribellarsi. ….read more

Storia #7:

Poco più di un anno fa mi sono trovata ad affrontare un problema che mai avrei immaginato di dover affrontare nella mia vita. Il 3 gennaio 2019 ho fatto un ivg. L’ivg, per chi non lo sapesse (io all’epoca non ne avevo idea) è l’interruzione volontaria di gravidanza. Vorrei usare questo termine, poiché la parola aborto, a mio parere rende il tutto più triste e soprattutto violento di quanto in realtà sia stato…continua a leggere

Storia #6:

Sono stata violentata. Sono stata usata come un oggetto sessuale, per soddisfare i bisogni di un predatore. Non ho dato il mio consenso.Mi ci è voluto molto tempo per capire che non dovevo vergognarmi di quello che mi era successo e che non era colpa mia. Il mio cuore è stato spezzato, la mia vita è stata sconvolta e la mia fiducia distrutta…read more

Storia #5:

Sono stata drogata e violentata durante una festa di lavoro. Non ho molti ricordi di questa notte, tranne quello che ho provato, quello che ancora porto con me…..read more 

Storia #4:

Mi guardavo allo specchio e non credevo di essere io. Stavo avendo alcuni giorni brutti e questa era l’unica cosa che non doveva succedere: Avevo ordinato dei nuovi bikini online e finalmente erano arrivati, ma non mi stavano bene come la mia mente voleva che mi stessero. read more

Storia #3:

Ricordo ancora che la mia app era impostata su un obiettivo calorico di 1200kcal/giorno ma il mio cervello era impostato su 600kcal. Tutti mi facevano i complimenti per aver perso peso, la realtà è che avevo paura del cibo, paura dei carboidrati e di qualsiasi cosa che nella mia mente mi avrebbe fatto ingrassare. read more

Storia #2:

Quando avevo circa 6 anni, forse un po’ più grande, forse un po’ più giovane (è difficile fissare i tempi dei ricordi d’infanzia), andavamo a casa dei miei nonni ogni settimana. Una volta lì, mio nonno mi chiedeva di andare con lui in un’altra stanza prima di raggiungere il resto della famiglia. … read more

Storia #1:

Quando avevo 17 anni, ho avuto la mia prima relazione seria. Mi disse che mi amava, che avevo le chiavi del suo cuore. Ricordo che quando si arrabbiava lanciava cose in giro, una volta ha tirato un pugno al muro. Un’altra volta ha distrutto il suo guardaroba. Ma pensavo che non mi avrebbe mai fatto del male, perché aveva promesso di amarmi. …. read more